All posts by admin

SCONTRI A NAPOLI E ROMA

Interviene il Sindacato ADP a difesa dei poliziotti, della loro salute e delle loro famiglie preoccupate per quanto sta accadendo in alcune città italiane a seguito dei divieti imposti dal Governo e dalle Regioni.

Atti terroristici e criminali che si susseguono da Napoli a Roma e a farne le spese sono sempre i poliziotti che non ne possono più di tornare a casa dopo avere subito scoppi di bombe carta, bombe molotov , respirando altresì il fumo dei cassonetti della raccolta differenziata.

Le dichiarazioni del Vice Ministro dell’Interno Matteo Mauri, ovvero che “Quanto accaduto la scorsa notte a Napoli è gravissimo. L’aggressione alle Forze dell’Ordine e la guerriglia urbana scatenata tra le strade della città in prossimità della Regione sono atti criminali” lasciano solo il tempo di un comunicato stampa se poi gli arrestati, poi condannati, non scontano un giorni di carcere a causa della pena sospesa. “ La certezza della pena è essenziale e il Governo deve intervenire a sanare la legislazione in merito a tali fatti criminali gravissimi e lo ripetiamo da anni ma da anni si limitano solo a deprecare quanto avviene ormai in tutte le manifestazioni di dissenso”, così il Segretario Generale ADP Maiorana Gaspare che è intervenuto dopo gli ultimi scontri di Roma.

E’ forte la preoccupazione che la guerriglia  possa spostarsi anche in altre città italiane che a causa dei dpcm che si susseguono ogni giorno portano i cittadini, ormai “al verde” ad organizzare manifestazioni di dissenso alle limitazioni imposte dal Governo, dalla Regione e dai Sindaci.

Il Segretario ADP si rivolge anche agli organizzatori delle manifestazioni affinché intervengano con proprio personale ad isolare quei criminali che approfittano delle stesse per creare scompiglio. Siamo stanchi, adirati, esasperati e infuriati, conclude il Segretario ADP poiché passa il messaggio, dopo gli arresti di Napoli, che chi vuole può distruggere le città, non scontando un giorno di carcere dopo il processo per direttissima.

 

 

https://www.riviera24.it/2020/10/scontri-a-napoli-e-roma-a-farne-le-spese-sempre-i-poliziotti-la-nota-del-sindacato-adp-652552/

 

Scontri a Napoli e Roma, “a farne le spese sempre i poliziotti”. La nota del sindacato ADP

Mi Piace(0)Non mi piace(0)

CONTRATTO DI LAVORO: ESITO INCONTRO CAPO DELLA POLIZIA

È terminata  la videoconferenza col Capo della Polizia. Per quel
che riguarda il CONTRATTO di lavoro le risorse a disposizione sono
quelle indicate dal Mef che potrebbero portare a incrementi medi lordi
di oltre 120 euro mensili. Alla nostra richiesta di ulteriori risorse e di una seria discussione sullo straordinario (sia per quel che riguarda la singola ora che sul plafond complessivo), il Prefetto Gabrielli ha risposto fornendo
rassicurazioni sulla volontà di incrementare le risorse, in particolare
per quelle accessorie. Come Federazione Silp Cgil – Uil Polizia/ADP
abbiamo posto l’attenzione anche sul contratto dei DIRIGENTI: le
risorse a disposizione per tale comparto ammontano a poco più di 21.844.000 di cui 3.600.000 per la sola dirigenza della Polizia di Stato. Abbiamo chiesto l’allineamento a 23 e 25 anni per il trattamento dirigenziale superiore al pari di quanto avviene per il personale delle Forze di Polizia militari. Complessivamente per il Contratto di tutto il
personale servono, per il la nostra federazione, ulteriori stanziamenti
che possano ad esempio rivisitare le indennità e in particolare, per la
dirigenza, quella di ordine pubblico. Si è parlato anche di PARTE
NORMATIVA: vanno affrontati tutti quegli aspetti che da 15 anni non
vedono migliorie e sono fermi. Per noi si tratta di una questione
fondamentale. Sul tema della PREVIDENZA complementare abbiamo ribadito la posizione della nostra organizzazione: il tema è primario e deve rimanere sul tappeto con l’avvio del relativo tavolo.
Si è parlato poi dei CORSI di formazione e della sospensione di quelli
in presenza causa emergenza Covid-19 a partire dal corso 1.515 Agenti.
Il Capo della Polizia ha detto che il Ministro dell’Interno sta interloquendo con il Governo su alcuni aspetti organizzativi relativi alla Polizia.
Per quel che concerne infine l’indennità di ORDINE PUBBLICO, è stato
riferito che, con ordinanza del Questore, verrà corrisposta in quei
territori ove è stato predisposto il “coprifuoco” notturno nella fascia oraria corrispondente e che si amplierà man mano che altri territori saranno sottoposti a lockdown. In foto il Capo della Polizia unitamente al Segr ADP di Roma Andrea Cirillo durante una precedente riunione.

 

Mi Piace(1)Non mi piace(1)
Iscrizione Newsletters

Sottoscrivi i Post per rimanere sempre aggiornato